Il 28 marzo gli studenti dell’Università di Damasco hanno tenuto un sit in in onore dei 15 colleghi della Facoltà di Architettura uccisi da colpi di mortaio lanciati dalle bande armate e per ribadire che il terrorismo, che sta prendendo di mira quartieri residenziali, scuole, università, luoghi di lavoro e di culto, non li farà rinunciare ai loro studi né riuscirà ad intimorirli.

Annunci