da SYRIA – L’altra faccia della rivolta

Adra: L’ingegnere Nizar Hassan Mahala, sua moglie e i loro quattro figli si sono fatti esplodere quando 15 uomini armati hanno fatto irruzione nella loro casa per assassinarli, uccidendo se stessi e 8 membri del gruppo criminale wahhabita dell’ esercito dell’Islam, guidato da Zahran Aloush.

Secondo i dati raccolti l’ingegnere ha scelto di farsi esplodere insieme ai familiari con quattro bombe a mano, per sfuggire all’attacco delle bande che hanno invaso la cittadina di Adra.
Della famiglia facevano parte anche due bambini (quelli della foto).

Una decisione tragica ed estrema che indica bene a limite è arrivata la popolazione siriana.

Fortunatamente, ieri sera, l’esercito arabo siriano ha avviato un’operazione su larga scala per liberare la regione dai militanti, dopo aver completato il suo assedio da tutti i lati. Secondo le informazioni di oggi pesanti combattimenti sono in corso nella regione tra l’esercito e le migliaia di militanti che hanno occupato le abitazioni dopo aver eliminato, rapito o espulso a forza i residenti.

siria

https://www.facebook.com/pages/SYRIA-Laltra-faccia-della-rivolta/121253544625013

Annunci