Con l’Ucraina antifascista

I primi exit poll del referendum nella Repubblica Autonoma di Crimea indicano che il 93% dei cittadini si è espresso a favore dell’unione della penisola con la Federazione Russa.
Mateusz Piskorski, capo della missione di osservatori internazionali, ha dichiarato ad Itar-Tass che il referendum si è svolto conformemente agli standard internazionali.

Dalla agenzie e dalle immagini viene trasmesso un clima di festa dalla giornata di oggi, nessun incidente e nessuna provocazione anche grazie alle milizie popolari che hanno bloccato al confine, nei giorni scorsi, sparuti gruppi di banderovcy.

Foto: I primi exit poll del referendum nella Repubblica Autonoma di Crimea indicano che il 93% dei cittadini si è espresso a favore dell'unione della penisola con la Federazione Russa.
Mateusz Piskorski, capo della missione di osservatori internazionali, ha dichiarato ad Itar-Tass che il referendum si è svolto conformemente agli standard internazionali.

Dalla agenzie e dalle immagini viene trasmesso un clima di festa dalla giornata di oggi, nessun incidente e nessuna provocazione anche grazie alle milizie popolari che hanno bloccato al confine, nei giorni scorsi, sparuti gruppi di banderovcy.

Annunci