A Milano accade anche questo

Dal Daily Mail e dal Stockholms Tingsratt apprendiamo che Haisam Omar Sakhanh, giunto in Svezia nel 2013 sotto mentite spoglie (come profugo), dopo circa 3 anni, nel marzo 2016, viene catturato e sottoposto a custodia cautelare. Ieri il Tribunale di Stoccolma  ha emesso la sua sentenza condannandolo alla pena dell’ergastolo. Costui, che ha risieduto anche a Cologno, nel maggio 2012 ha partecipato all’assassinio di 7 soldati dell’Esercito Arabo Siriano. Di seguito le immagini per le quali si è giustificato sostenendo di avere eseguito ordini impartitigli, in conformità con la sentenza di un … tribunale islamico riconosciuto.
Quale sia il tribunale che abbia emesso una simile sentenza non è ancora dato sapere.
Per certo sappiamo che Haisam Omar Sakhanh in quel tempo ha fatto parte del Firqat Suleiman el-Muqatila, una banda armata islamista, un gruppo jihadista insomma.

Ma nell’ottobre del 2011, nella trasmissione di Gad Lerner, cosa ci faceva Haisam Omar Sakhanh? Era lì in supporto a Shady Hamadi… tra bandiere con le tre stelle rosse che erano quelle del Free Syrian Army, il cosiddetto libero esercito siriano. Non sapeva davvero Shady Hamadi che di lì a poco Haisam Omar Sakhanh sarebbe partito compiendo quelle imprese per cui è stato condannato all’ergastolo? Indubbiamente essere giudicato a Stoccolma va considerato come un bonus. Non possiamo escludere che tra una decina di anni sia di nuovo in libertà; il delitto compiuto in questione ha tratti di particolare crudeltà.
A voi il link della trasmissione di Gad Lerner: https://youtu.be/YpQbd2_pHqk
Purtroppo è evidente che questo tema andrà ripreso e affrontato qui a Milano. In trasmissione Hamadi ha dichiarato di essere di Sesto… Haisam Omar Sakhanh era residente a Cologno. E molto ancora ci sarebbe da dire ma per ora si è aperta solo in parte la finestra. Successivamente ci ritorneremo.

Annunci