Archivi tag: NO ALLA GUERRA

Voci da Caracas

Voci da Caracas, parte del lavoro che ci ha inviato Marinella Correggia da Caracas,proprio nel giorno in cui è massimo l’attacco ruffiano e camuffato contro la Repubblica Bolivariana di Venezuela. Un grazie a Marinella per questo scritto che è descrizione di un Paese e del suo popolo in un giorno che rimarrà da ricordare.

Che viva il Venezuela ed il suo popolo orgoglioso.

VOCI DA CARACAS 23 febbraio

Davanti ai tamburi di guerra, a Caracas la vita si svolge normalmente, non si respira affatto aria di guerra, ma il popolo bolivariano è mobilitato in permanenza. Del resto due milioni di persone si sono “arruolate” nella milizia bolivariana, pronte a difendere il paese….

La manifestazione chilometrica del 23 febbraio: Maduro è proprio solo!
Un mare di magliette e berretti rossi. Giovani di…tutte le età hanno sfilato in una manifestazione chilometrica sotto il sole; a percorrerla tutta dal fondo alla cima, ci si rendeva conto della pacifica allegra fermezza del popolo bolivariano. Invincibile, probabilmente. «Ecco il popolo di Chavez, che non è morto ma è diventato milioni» diceva una donna, mentre un attivista con gli occhiali truccati da occhi di Chavez reggeva un cartello «L’ONU fermi l’aggressione al Venezuela».

Maduro dal palco
In un lungo discorso dal palco, apparentemente senza particolari misure di sicurezza, il presidente Maduro, annunciando fra l’altro la rottura delle relazioni diplomatiche con la Colombia, ha detto fra l’altro: «Contro tutto questo odio, vogliamo la pace, ma con l’indipendenza»; «Trump vuole usare l’aiuto umanitario per invaderci? Siamo noi a difendere il diritto internazionale che vieta l’ingerenza, e i diritti umani»; «Sì c’è crisi, ma abbiamo forse ridotto le misiones sociali, abbiamo forse tolto le pensioni, eliminato i sussidi alimentari?»; «Che succederebbe se la marionetta Guaidò e i suoi arrivassero a governare qui? Lo immaginate?». Continua a leggere

Annunci

TUTTI CON IL VENEZUELA BOLIVARIANO!

SABATO 26 GENNAIO – ORE 17.30

PRESIDIO PRESSO IL CONSOLATO

MILANO – L.GO DEI BERSAGLIERI [MM1 SAN BABILA]

venezuela_chavez_056aa-2Siamo cittadini amanti della pace, sappiamo che spesso i mezzi di comunicazione ci nascondono la verità.

Si sta tentando un colpo di stato in Venezuela. In queste ore si stanno vivendo momenti difficili nel Paese. Ancora una volta gli USA si stanno distinguendo in quest’opera di destabilizzazione; al tempo stesso l’Unione Europea, Francia in testa, si è allineata alla politica rivolta contro la Repubblica Bolivariana del Venezuela. Brasile ed Argentina sono capofila dei vassalli latinoamericani schierati contro la sovranità del popolo venezuelano.

Questo deprecabile e sporco lavoro, contro un popolo sovrano, già martoriato, su cui gravano da anni pesanti sanzioni, continua. Non possiamo far finta di niente, è bene che il governo italiano non riconosca un governo illegittimo (stabilendo un precedente gravissimo), voluto dagli Stati Uniti, i quali (attraverso il Segretario di Stato Mike Pompeo) hanno già dichiarato che “tutte le opzioni sono sul tavolo” in relazione alle iniziative da prendere.

Così come il Consiglio Mondiale della Pace (WPC), esprimiamo la nostra solidarietà al popolo del Venezuela ed a tutti i popoli che lottano per la propria indipendenza, la propria sovranità e contro l’imperialismo, che non li perde mai di vista.

CHIEDIAMO L’IMPEGNO DI QUANTI ADERIRANNO
A SCENDERE IN PIAZZA PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI.

LA GUERRA SI MANIFESTA SOTTO MOLTEPLICI FORME.
LA GUERRA È CONTRO I LAVORATORI, NON UN SOLDO PER LA GUERRA

Comitato contro la guerra – Milano

Per info: comitatocontrolaguerramilano@gmail.comcomitatocontrolaguerramilano.wordpress.com – cell. 3383899559

È IN CORSO LA RACCOLTA ADESIONI, ad ora sono pervenute: Partito Comunista Milano, Rete dei Comunisti Milano, Centro di Iniziativa Proletaria Tagarelli – S.S. Giovanni (Milano), Sez. ANPI “Bassi – Viganò” – Milano, “La Casa Rossa” – Milano, Coord. Naz. Jugoslavia CNJ Onlus, Potere al Popolo – Milano, CIVG (Centro di Iniziativa per la Verità e la Giustizia), Circolo Italia Cuba – Parma, PMLI – cellula Mao di Milano

presidiovenezuela26gen19

Don’t stay stopped to watch

wpcReport della mobilitazione del 21 Settembre organizzata dal Comitato Contro la Guerra Milano alla Prefettura di Milano sul sito del Consiglio Mondiale Della Pace (World Peace Council):

The Commitee against the war Milan on 21th September organized a mobilization in front of the prefecture of Milan to deliver a letter to the Italian government about the missile attack against Syria and for the Russian airplane that was shot down. Report Video: https://youtu.be/kKoBp1D2s8g

This is the letter:

To His Excellency the Prefect of Milan,

with request to send it to

The President of The Council of ministers Giuseppe Conte

The Subsecretary to the Presidency of the Council of ministers Giancarlo Giorgetti

The Vicepresident of the Council of Ministers Luigi Di Maio

The Vicepresident of the Council of Ministers Matteo Salvini

The Defence Minster Eisabetta Trenta

The Foreign Minister Enzo Moavero Milanesi

We are citizens lovers of peace. We are aware that often the massmedia conceal us the truth.

On the evening of september 17th a missile attack started against Syria by warships of various nationalities including France ; at the same time israeli planes violated the syrian aerial space by making raids on this country.

During this deprecable and dirty job against a people already tormented upon which heavy sanctions weigh since years, a russian plane was shot down . On board of it there were 15 people. They are all dead.

We cannot pretend that nothing happened. The danger of a ravanging war is rising more and more.

WE ASK THE ITALIAN GOVERNMENT:

1)whether there was an involvement of any kind of Italy – even only logistical – in this war action contrary to International Law;

2)to condemn this war action for which there is no excuse;

3) to proceed to suspend immediately the sanctions which are affecting Syria and its people exactly while a great effort is being made to rid the Country of terrorists coming from countries even remote.

Waiting for a kind reply, best regards

Commitee Against The War Milan

http://www.wpc-in.org/news/dont-stay-stopped-watch

Non stiamo fermi a guardare: mobilitazione contro la guerra! Report e video

Come nelle intenzioni ci siamo ritrovati in Piazza S. Babila. Non ci è stato permesso di muoverci verso la Prefettura.Abbiamo sciolto il presidio. È stato un po’ complicato ma alla fine una “delegazione” ha raggiunto la Prefettura, abbiamo dunque consegnato nelle mani del Capo di Gabinetto la lettera con la quale ci rivolgiamo al Governo. Lettera che vi chiediamo di condividere e rilanciare, poiché il lavoro iniziato dovrà continuare per diffondere questa idea e far tornare a crescere un vero movimento che pretenda dal nostro Paese quella funzione dettata dalla sua Carta Costituzionale e fissata con l’art.11.

lettera al Governo sulla Siria

Breve video della mobilitazione:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: