Archivi tag: Revolucion Ciudadana

Il video de “25 Aprile 2021 e la Brigata Immortale: liberazione per l’Italia e internazionalismo per i popoli”

Per il 25 Aprile 2021 anche quest’anno siamo con lo striscione della Brigata Immortale in videoconferenza. Anche quest’anno, viste le condizioni, il Veterano dell’Armata Rossa Semion Kantor, il quale ha compiuto ormai 96 anni, ci ha fatto avere un suo saluto dalla Russia. Una iniziativa misurata, che ha trattato della nostra Liberazione e della tensione internazionale che si sta sensibilmente innalzando; sapendo che all’epidemia seguiranno ulteriori gravi problemi per il Paese. Con contributi di Casa Rossa e del Comitato Contro La Guerra Milano.
Erano presenti:
ROMAN GORSKIY che ha introdotto il saluto del nonno SEMION KANTOR, VETERANO DELL’ARMATA ROSSA
ADA GALANO, Coordinadora Nacional de Cubanos Residentes en Italia – CONACI
Dott. YOUSEF SALMAN, Presidente della Comunità Palestinese di Roma e del Lazio.
Hanno portato il proprio saluto Newton Fernando Weerappullige Segretario di Milano per il Fronte Popolare di Liberazione del Popolo dello Sri Lanka (JVP Milano) e Mercy Maldonado attivista della comunità ecuadoriana correista. Ricordare la nostra Liberazione significa anche non dimenticare la situazione attuale ai confini tra Ucraina e Russia (Donbass), quella del popolo palestinese così come la condizione attuale del popolo cubano che è oppresso dal bloqueo.

25 Aprile 2020: videoconferenza con la Brigata Immortale

Il 25 Aprile 2020 noi c’eravamo, con lo striscione della Brigata Immortale.

C’eravamo con una videoconferenza per ricordare il nostro 25 Aprile internazionalista del 2019, anche attraverso contributi video. Purtroppo non era con noi il nostro Veterano dell’Armata Rossa Semion Kantor; ha compiuto 95 anni nel novembre scorso ed è un po’ affaticato.

Erano presenti Roman Gorskiy, nipote di Semion Kantor, per portare il saluto del nonno Veterano dell’Armata Rossa, Mercy Maldonado membro del Movimiento Revolución Ciudadana (MRC Ecuador), Newton Fernando Weerappullige Segretario di Milano per Fronte Popolare di Liberazione del Popolo dello Sri Lanka (JVP Milano) e Gabriel Aguirre Segretario Generale del Comitato per la Solidarietà Internazionale e la Lotta per la Pace (COSI Venezuela). Intervento del Comitato Contro La Guerra Milano (Marcello Gentile) e di Casa Rossa (Luigi Tranquillino).
Enrico Vigna, giornalista del Centro di Iniziative per la Verità e la Giustizia (CIVG), ha inviato un prezioso contributo.

25 Aprile 2020: ore 17 videoconferenza con la Brigata Immortale

25 aprile 2020

Viste le circostanze, per il 25 Aprile 2020 ci saremo, con lo striscione della Brigata Immortale. Lo faremo con una videoconferenza che, anche attraverso contributi video, ricorderà il nostro 25 Aprile internazionalista del 2019. Purtroppo non sarà con noi il nostro Veterano dell’Armata Rossa, Semion Kantor; ha compiuto 95 anni nel novembre scorso ed è un po’ affaticato.

Sarà una iniziativa misurata e consapevole del rischio autoritario che si sta già profilando, con il disastro economico che seguirà alla pandemia.

Avremo contributi del Comitato Contro La Guerra Milano e di Casa Rossa. Saranno presenti Roman Gorskiy, il nipote di Semion Kantor, che porterà il saluto del nonno Veterano dell’Armata RossaMercy Maldonado membro del Movimiento Revolución Ciudadana (MRC Ecuador), Enrico Vigna giornalista del Centro di Iniziative per la Verità e la Giustizia (CIVG), Newton Fernando Weerappullige, Segretario di Milano per Fronte Popolare di Liberazione del Popolo dello Sri Lanka (JVP Milano) e Gabriel Aguirre Segretario Generale del Comitato per la Solidarietà Internazionale e la Lotta per la Pace (COSI Venezuela).

Verranno segnalate eventuali altre partecipazioni in questi giorni.

Sabato 25 Aprile 2020 dalle ore 17:00, in diretta sulle pagine Facebook del Comitato Contro La Guerra Milano e La Casa Rossa

Evento Fb: https://www.facebook.com/events/229952691561415/

 

Video dell’iniziativa “Latinoamerica ed Ecuador. Economia e Politica tra passato e futuro con l’ingerenza USA”

Di seguito i video dei lavori dell’Assemblea svoltasi all’Università degli Studi di Milano sabato 16 novembre.

PARTE 1^

Introduzione di Luigi Tranquillino (Comitato Contro La Guerra Milano) e intervento di Marcello Gentile (membro del Consiglio Mondiale per la Pace).

PARTE 2^

Interventi di Mercy Maldonado (Movimiento Revolución Ciudadana – Milano), Norma Espinel Aráuz (madre del vicepresidente dell’Ecuador Jorge Glas) e Pino Arlacchi (già Vicesegretario Generale dell’ONU).

PARTE 3^

Mozione in solidarietà con l’Ecuador, collegamento con Gabriela Toro (Comisión de Solidaridad con Chile – Genova) e campagna per la liberazione del giornalista Julian Assange (WikiLeaks), con contributi di Luigi Tranquillino (Comitato Contro La Guerra Milano).

PARTE 4^

Domande dal pubblico con contributi di Pino Arlacchi (già Vicesegretario Generale dell’ONU) e Luigi Tranquillino (CCLGM), collegamento con Guillaume Long (Ministro degli Esteri dell’Ecuador del governo di Rafael Correa) e campagna per la liberazione del giornalista Julian Assange (WikiLeaks). Conclusioni di Pino Arlacchi.

Report sull’iniziativa “Latinoamerica ed Ecuador. Economia e Politica tra passato e futuro con l’ingerenza USA”

InserzioneSabato 16 novembre 2019 si è tenuta, presso l’Università Statale di Milano, un’assemblea molto partecipata e coinvolgente, organizzata dal Comitato Contro la Guerra Milano con il collettivo “Milan en revolucion”, appartenente al Movimiento Revolucion Ciudadana.

Con il nostro ospite Pino Arlacchi, ex Vice Segretario Generale dell’ Assemblea dell’ONU ed oggi consulente del governo della Repubblica Bolivariana de Venezuela, si è discusso della situazione politica, economica e sociale dei paesi latinoamericani e dei caraibi.

È stata sottolineata l’impossibilità per i paesi lacchè dell’imperialismo occidentale di poter essere governati attraverso un ampio consenso popolare, a causa delle ricette liberiste imposte dal Fondo Monetario Internazionale e dalla Banca Mondiale volte al controllo e alla rapina delle aziende transnazionali di grandi risorse naturali presenti nel continente. Ricette che tendono a concentrare la ricchezza nelle mani dell’oligarchia, causando un crescente impoverimento della classe media, dei lavoratori e dei meno abbienti.

Per questi motivi l’imperialismo non è più in grado di far vincere i propri pupazzi nelle competizioni elettorali con le regole della democrazia liberal – borghese, e debba ricorrere, anche in paesi chiave come Brasile ed Argentina, alle persecuzioni giudiziarie di capi di Stato come Dilma Roussef, Inacio Lula Da Silva e Cristina Fernandez de Kirchner, ed a operazioni di golpe vellutato come in Honduras e Paraguay; non scompaiono tuttavia feroci repressioni che tanto ricordano gli anni più bui delle dittature fasciste (anni 70 e 80).

Era con noi Norma Espinel, madre di Jorge Glas, vicepresidente dell’Ecuador, oggi prigioniero politico, che, essendo stato delegato dal presidente Rafael Correa al Ministero dei settori strategici, ha reso il Paese più progredito attraverso la fibra ottica, così come con opere importanti che forniscono energia sostenibile. La nostra Normita ha parlato in maniera toccante dell’ingiustizia che si sta compiendo nei confronti di suo figlio e della disumanità dimostrata da questi regimi fantoccio. Durante l’iniziativa e nella successiva cena di finanziamento, sono stati raccolti dei fondi per sostenere le spese legali della famiglia Glas, alla quale va tutto il nostro appoggio e la nostra solidarietà. La colpa di Glas è stata quella di mettere da parte gli interessi statunitensi, mettendo invece quelli dell’Ecuador in cima alle priorità, puntando alla sovranità ed alla libertà della Patria.

Continua a leggere