Archivi tag: USA

International Conference “Peace and Prosperity vs. Wars and Poverty”

Nel ventennale della guerra alla Jugoslavia.
22 e 23 Marzo: Conferenza internazionale a Belgrado
“Peace and Prosperity versus Wars and Poverty”

belgrado 1

Il 22 e 23 Marzo scorsi, si è svolta a Belgrado la conferenza internazionale per ricordare, nel suo ventennale, l’aggressione alla Jugoslavia con i bombardamenti della NATO che dal 24 marzo del 1999 si sono protratti per ben 78 giorni.
Organizzata dal Forum Belgrado (BEOFORUM), che è il comitato serbo del Consiglio Mondiale della Pace (World Peace Council, WPC), ha visto la partecipazione di decine di organizzazioni da tutto il mondo e circa 80 interventi distribuiti nei due giorni.
E’ stato sottolineato dagli interventi il carattere criminale e fuori da qualsiasi regola del diritto internazionale dello scatenamento da parte della NATO, per la prima volta, di un conflitto nel cuore dell’Europa in difesa dei “diritti umani”, un’altra costante in tutti gli interventi e’ stato il collegamento tra l’aggressione alla Jugoslavia e quelli successivi, contro Libia, Siria e Venezuela.
Domenica 24 marzo, sempre a Belgrado, si è reso omaggio alle lapidi in memoria dei bimbi vittime dei bombardamenti e dei 16 giornalisti uccisi durante il bombardamento dell’edificio della TV pubblica Jugoslava e, per concludere, si è reso omaggio a tutte le vittime della “guerra umanitaria” sotto il monumento “Fuoco Eterno”. A queste celebrazioni, oltre alla presidente Socorro Gomez del Consiglio Mondiale della Pace e alla Segreteria del WPC, una folta delegazione arrivata da Salonicco del Comitato per la Pace e la Distensione (Eddy), che è l’organizzazione greca del WPC.
Invitato dal Forum Belgrado, era presente un delegato del Comitato Contro la Guerra Milano, sia alla conferenza che alle celebrazioni.

monumento del fuoco eterno

Monumento del Fuoco Eterno a Belgrado

Segue l’intervento integrale del Comitato contro la Guerra Milano.

BELGRADO MARZO 2019

La Jugoslavia, il vero volto della NATO, degli USA e dell’Unione Europea lo conosce bene e lo ha sperimentato sulla propria pelle, dopo che il crollo dell’ Unione Sovietica ha, tra le altre cose, consentito l’intervento della NATO.

L’occidente come luogo del benessere, della prosperità, del rispetto dei diritti umani, della democrazia, della libertà di stampa,dell’esportazione della democrazia e della pace è solamente l’immagine che la classe dominante cerca di dare attraverso il proprio megafono che è rappresentato dall’intero apparato mass-mediatico dell’informazione (meglio dire della dis-informazione).

Non si deve criticare l’ Unione Europea! Si rischia di passare per un guerrafondaio, perché nostalgico di quegli stati nazionali che per secoli in Europa si sono fatti la guerra, fino a scatenarne due mondiali.

Nessuno ricorda che la stessa Unione Europea ha emesso le sanzioni economiche contro la Serbia per impedirne la ricostruzione, per non farla rialzare dopo il passaggio dell’aviazione NATO nel 1999. Nessuno ricorda la partecipazione alla guerra di vari stati dell’Unione Europea, tra cui l’Italia.

Continua a leggere

Annunci

lettera inviata al WPC dal CCLGM

colomba

TODOS CON EL VENEZUELA BOLIVARIANO
MOVILIZACION EN MILAN 26 ENERO 2019

EN DEFENSA DE LA SOBERANIA DEL PUEBLO VENEZOLANO

Somos ciudadanos que amamos la paz, sabemos que los medios de
comunicacion nos ocultan la verdad.
Una vez más, Estados Unidos se distingue en este trabajo de desestabilización
interna. Incluso la Unión Europea con la Francia en primer plano, se han
alineado contra la República Bolivariana de Venezuela. Brasil y Argentina son
líderes de los países vasallos de América Latina alineados contra la soberanía
del pueblo venezolano.
La autoproclamación de Juan Guaido a “presidente interino”
representa una peligrosa escalada en los planes imperialistas contra un pais ya
atormentato por las fuertes sanciones durante años. Pedimos que el Gobierno
Italiano no reconozca, como a los Estatos Unidos le gustaria, al ilegitimo
presidente autoproclamato. Al igual que el Consejo Mundial de la Paz (WPC),
expresamos nuestra solidaridad con el pueblo de Venezuela y todos los pueblos
que luchan por su independencia, su soberanía y contra el imperialismo.

Comitato Contro La Guerra – Milano

ALL WITH THE VENEZUELA BOLIVARIANO
MOBILIZATION IN MILAN 26 JANUARY 2019 IN DEFENSE OF THE

SOVEREIGNTY OF THE VENEZUELAN PEOPLE

We are citizens who love peace, we know that often the media hide the truth
from us.
Once again, the United States distinguishes itself in this work of internal
destabilization. Even the European Union with France in the foreground, has
aligned itself against the Bolivarian Republic of Venezuela. Brazil and Argentina
are leaders of the vassal countries of Latin America aligned against the
sovereignty of the people Venezuelan.
The self-proclamation of Juan Guaido to “interim president”
represents a dangerous escalation in the imperialist plans against a country
already tormented by the heavy sanctions for years. We ask that the Italian
Government does not recognize, as the U.S.A. would like, the illegitimate self-
proclaimed president.
Like the World Peace Council (WPC), we express our solidarity with the people
of Venezuela and all the peoples fighting for their independence, its
sovereignty and against imperialism.
Committee Against War of Milan

TUTTI CON IL VENEZUELA BOLIVARIANO!

SABATO 26 GENNAIO – ORE 17.30

PRESIDIO PRESSO IL CONSOLATO

MILANO – L.GO DEI BERSAGLIERI [MM1 SAN BABILA]

venezuela_chavez_056aa-2Siamo cittadini amanti della pace, sappiamo che spesso i mezzi di comunicazione ci nascondono la verità.

Si sta tentando un colpo di stato in Venezuela. In queste ore si stanno vivendo momenti difficili nel Paese. Ancora una volta gli USA si stanno distinguendo in quest’opera di destabilizzazione; al tempo stesso l’Unione Europea, Francia in testa, si è allineata alla politica rivolta contro la Repubblica Bolivariana del Venezuela. Brasile ed Argentina sono capofila dei vassalli latinoamericani schierati contro la sovranità del popolo venezuelano.

Questo deprecabile e sporco lavoro, contro un popolo sovrano, già martoriato, su cui gravano da anni pesanti sanzioni, continua. Non possiamo far finta di niente, è bene che il governo italiano non riconosca un governo illegittimo (stabilendo un precedente gravissimo), voluto dagli Stati Uniti, i quali (attraverso il Segretario di Stato Mike Pompeo) hanno già dichiarato che “tutte le opzioni sono sul tavolo” in relazione alle iniziative da prendere.

Così come il Consiglio Mondiale della Pace (WPC), esprimiamo la nostra solidarietà al popolo del Venezuela ed a tutti i popoli che lottano per la propria indipendenza, la propria sovranità e contro l’imperialismo, che non li perde mai di vista.

CHIEDIAMO L’IMPEGNO DI QUANTI ADERIRANNO
A SCENDERE IN PIAZZA PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI.

LA GUERRA SI MANIFESTA SOTTO MOLTEPLICI FORME.
LA GUERRA È CONTRO I LAVORATORI, NON UN SOLDO PER LA GUERRA

Comitato contro la guerra – Milano

Per info: comitatocontrolaguerramilano@gmail.comcomitatocontrolaguerramilano.wordpress.com – cell. 3383899559

È IN CORSO LA RACCOLTA ADESIONI, ad ora sono pervenute: Partito Comunista Milano, Rete dei Comunisti Milano, Centro di Iniziativa Proletaria Tagarelli – S.S. Giovanni (Milano), Sez. ANPI “Bassi – Viganò” – Milano, “La Casa Rossa” – Milano, Coord. Naz. Jugoslavia CNJ Onlus, Potere al Popolo – Milano, CIVG (Centro di Iniziativa per la Verità e la Giustizia), Circolo Italia Cuba – Parma, PMLI – cellula Mao di Milano

presidiovenezuela26gen19